E siamo arrivati alla fine di questo duemilaventi, dove non “vissero tutti felici e contenti”.

Amo comunque pensare che, per qualcuno, sia stato anche un anno da ricordare:

come a chi è nato un figlio, a chi si è innamorato, laureato, magari guarito.

Che anche in questo tempo malato, qualcuno abbia trovato il suo sogno e lo abbia realizzato.

Auguro a tutti di fare pace con questo anno strano

e vi mando un bacio dal palmo della mano.

#semprevostropoltro

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *